Norme sulla privacy • contatti@lenciclopedia.it • Link

I disaccaridi

I disaccaridi sono formati da due unità mosaccaridiche. Il (+)-maltosio ed il (+)-cellobiosio sono i disaccaridi che si ottengono per idrolisi parziale di amido e cellulosa rispettivamente e sono entrambi composti da due unità di (+)-glucosio. Il maltosio è idrolizzato dalla maltasi, mentre il cellobiosio dall’emulsina.
Il maltosio è uno zucchero riducente, forma osazoni, è ossidato con acqua di bromo ad acido maltobionico, un acido monocarbossilico. Esiste in forma α e β e dà il fenomeno della mutarotazione. I dati ci dicono che ha un solo carbonile libero e l’enzima che l’idrolizza ci fornisce l’indicazione che il ponte C1-C4 tra le due unità di (+)-glucosio è di tipo α.

disaccaridi 1

Il (+)-cellobiosio ha le stesse caratteristiche chimiche ma è idrolizzato dall’emulsina, indice di un ponte C1-C4 di tipo β.

disa2

Altro disaccaride molto comune è il (+)-lattosio, che si trova nel latte per il 5%. Il lattosio rimane nel siero dopo la coagulazione delle proteine. Ha le caratteristiche dei disaccaridi precedenti ma è formato da galattosio e glucosio legati con un ponte C1-C4 di tipo β.

disa3

Il (+)-saccarosio, il comune zucchero da cucina, è uno zucchero no riducente, non forma osazone, non esiste in forme anomere e non mostra mutarotazione. Questo dimostra che non ha un gruppo emiacetalico. L’idrolisi con invertasi produce (+)-glucosio e (-)-fruttosio.

disa4

Link sponsorizzati: